La Luna e i Falò


  • 42
  • 0
  • 1
  • 0
  • 0

Descrizione

Colline, filari, cascine: la tormentata scrittura di Pavese si staglia sulle immagini di un paesaggio ancestrale. La sequenza fotografica propone un percorso simbolico attraverso i luoghi pavesiani in cui si incarna e si dipana la sua intensa e drammatica vicenda che trova ne "La luna e i falò" l'espressione più compiuta ed emblematica.
Quando Anguilla, alter ego dell'autore, ritorna, il paesaggio ri-diviene il centro del mondo. Un universo-mondo da cui si dipanano tutte le storie, quelle allegre e quelle tristi. La nostalgia delle origini si intreccia con la ricerca del sacro che pervade la natura, mentre il mito dell'eterno ritorno s'incarna in rituali antichi che scandiscono le stagioni. La semina, la potatura, la vendemmia si succedono identiche attraverso gli anni, intrecciando vite e generazioni. Lui, l'autore, crea e ricrea, perdona e chiede perdono. A tutti.

*Tutti i testi autografi e le immagini sono scatti fotografici eseguiti in Santo Stefano Belbo, alla casa natale di Cesare Pavese e alla Fondazione Pavese.

CANON EOS 200D
Obiettivo TAMRON 18-200

Ti potrebbero Piacere

Commenti

Effettua il Login o Registrati per commentare

NOVITA'!

Acquista Online
ACQUISTA ONLINE

Autore

Tina Cosmai

Tina Cosmai

tinacosmai

Follow

Rivista

Abbonati

Dettagli

Caricato
 
Data Scatto
 2019/01/20
Genere
 Non specificato
Luogo Scatto
 Santo Stefano Belbo

Condividi la Foto

EXIF Data

Fotocamera
Obiettivo
 Non specificato
Focale
 Non specificato
Esposizione
 Non specificato
Misurazione
 Non specificato
Tempo
 Non specificato
Diaframma
 Non specificato
Sensibilita
 Non specificato
Flash
 Non specificato
Bilanciamento
 Auto

Foto Tags

Foto Preferita

Foto Likes