Distacco


  • 103
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Descrizione

Quando il respiro si è fermato la malattia aveva attaccato con i suoi tentacoli tutto il suo corpo. Il tumore aveva ucciso l’animo combattivo e la determinazione che erano l’essenza del carattere di mio padre. La vita era svanita. Di quei momenti ho pochi ricordi, suoni ed immagini mi rimbombavano nella testa, tutto intorno a me era evanescente, una sottile nebbia mi avvolgeva gli occhi e la mente. I miei occhi non volevano vedere e la mia mente non voleva capire. Ricordo mia mamma accasciata al suolo e il gelo della stanza. Ricordo di non aver pianto. Ricordo tutte le emozioni che da quel momento in poi mi hanno invaso. Da qui prende forma questo racconto-lavoro, nato dall’esigenza fisica e mentale di rappresentare fotograficamente i sentimenti scaturiti dalla perdita di mio padre. Un modo per esternare quello che era immagazzinato in me, un modo per ricordare e non dimenticare quello che una terribile malattia mi aveva tolto.

Ti potrebbero Piacere

Commenti

Effettua il Login o Registrati per commentare

NOVITA'!

Acquista Online
ACQUISTA ONLINE

Autore

Rivista

Abbonati

Dettagli

Caricato
 
Genere
 feelings
Luogo Scatto
 Non specificato


Condividi la Foto

EXIF Data

Fotocamera
 Non specificato
Obiettivo
 Non specificato
Focale
 Non specificato
Esposizione
 Manuale
Misurazione
 Manuale
Tempo
 oltre 1/8000
Diaframma
 1.2
Sensibilita
 Auto
Flash
 No
Bilanciamento
 Auto

Foto Tags

Foto Preferita

Foto Likes