Vita et mors


  • 473
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Descrizione

Vita et Mors


In queste lavoro, ho voluto esprimere il mio sentimento, la mia più grande paura e la sua più ambita speranza, e come poterlo fare se non con la fotografia, con la sua potenza evocativa di custodire un mio pensiero, un'emozione celata dietro ad un'immagine strappandone l'istante dall'eternità come sfogo a quell'inquieta sensazione del nulla divoratrice che divampa acceso dopo la morte, abbandonati come naufraghi dormienti sperduti e dimenticati nell'impietoso eterno tempo.
Nelle fotografie seguenti, ho voluto simboleggiare questo mio pensiero immettendo gradualmente, in uno sfondo privo di materia , elementi naturali passando dalla morte e dal nulla, alla fioritura della vita, in un ciclo continuo infinito, (come se esse fossero infondo la stessa circolare essenza) suggeritomi dall'osservazione di un melograno e dai suoi mutamenti, dinanzi casa mia.
Ho inserito come soggetto una giovine donna perché sia morte che vita sono nomi femminili e perché entrambe possiedono una passione benigna per la giovinezza.
Trasmettere fotografando, senza pretesa alcuna , mi dona sollievo e quale fine infondo è più alto del sentirsi bene.

Ti potrebbero Piacere

Commenti

Effettua il Login o Registrati per commentare

NOVITA'!

Acquista Online
ACQUISTA ONLINE

Autore

Rivista

Abbonati

Dettagli

Caricato
 
Genere
 feelings
Luogo Scatto
 Non specificato


Condividi la Foto

EXIF Data

Fotocamera
 Non specificato
Obiettivo
 Non specificato
Focale
 Non specificato
Esposizione
 Manuale
Misurazione
 Manuale
Tempo
 oltre 1/8000
Diaframma
 1.2
Sensibilita
 Auto
Flash
 No
Bilanciamento
 Auto

Foto Tags

Foto Preferita

Foto Likes