Il fotografo in camera da letto: la boudoir photography

Boudoir photography: l’intesa di coppia può passare anche attraverso la macchina fotografica.
Si tratta del principio secondo il quale l’occhio del fotografo entra in camera di letto per carpire i movimenti del ballo più sensuale che ci possa essere. Il promotore di un tale pensiero è Alleback Photography: dare forma all’immaginazione di coppie che decidono di lasciare aperta la porta della propria intimità.
Via i veli, e si va sotto le lenzuola, vicini e a volte imbarazzati per riacquistare “una sintonia talvolta perduta. A chiedere questo tipo di servizio sono coppie innamorate, ma anche in difficoltà. Io provo a farle riavvicinare, a ristabilire un’intesa tra di loro“, spiega Mark ad HuffPost.

C’è chi sceglie di esporsi per dimostrare al proprio partner quanto ci tiene, oppure c’è chi ha attraversato lunghi periodi di malattia e vuole tornare a sorridere con la persona che gli sta affianco. Si tratti di coppie sposate arrivate in studio per ravvivare il proprio rapporto, o di innamorati alla ricerca di nuovi mondi da esplorare, poco importa. L’importante è lasciare ai nostri clienti la libertà di sentirsi anche un po’ nervosi all’inizio”. Talvolta preferisco anticipare il momento dell’incontro con una telefonata o una chiamata su Skype. Massima libertà anche sull’abbigliamento: lingerie o jeans, va bene tutto, purché ci si senta a proprio agio“. Spiega ancora Mark.