La Corte dei Conti da il via al piano strategico per la fotografia

Franceschini: “la fotografia è parte rilevante dell’arte contemporanea e della creatività italiana”

La  Corte dei Conti ha registrato la direttiva del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, per lo sviluppo e la valorizzazione della Fotografia italiana attraverso un Piano Strategico di Sviluppo della durata quinquennale (2018-2022) con l’obiettivo di determinare nuove prospettive e opportunità per la fotografia a livello nazionale e internazionale.

Il Ministro Franceschini ha dichiarato“E’ il primo passo per la creazione di una  struttura permanente che si occupi di conservazione del patrimonio fotografico e di valorizzazione della fotografia come parte rilevante dell’arte contemporanea e della creatività italiana

Le politiche di intervento indicate dalla direttiva del Ministro Franceschini in attuazione degli obiettivi del “piano strategico di sviluppo della fotografia in Italia” si possono riassumere in due grandi categorie: valorizzare il patrimonio fotografico esistente e sviluppare e diffondere la fotografia contemporanea anche attuando politiche educative e formative nel settore.

La stesura del Piano strategico di sviluppo della fotografia ha coinvolto oltre quattrocento operatori del settore grazie ad un metodo aperto e partecipato con la nascita di una Cabina di regia per la Fotografia e gli Stati generali della Fotografia. Sulla scia di questi due primi appuntamenti, è stato avviato un iter che ha portato all’organizzazione di diversi incontri pubblici che hanno dato voce alle molteplici specificità delle realtà locali e hanno consentito di dibattere dei vari ambiti della fotografia.