Premi Pulitzer 2018 per la fotografia: le categorie

Nella categoria Breaking News Photography il fotografo dell’anno è Ryan Kelly di The Daily Progress di Charlottesville, mentre nella categoria Feature Photography gli scatti dello Staff Fotografico della Reuters che denunciano le violenze sui rifugiati Rohingya in Myanma.

Un’immagine agghiacciante di una macchina che piomba sulla folla uccidendo trentadue persone durante gli scontri tra suprematisti bianchi e antirazzisti, a Charlottesville: con questo scatto Il fotografo Ryan M. Kelly, del Daily Progress, ha vinto il premio Pulitzer nella categoria Breaking News Photography. 

Ryan Kelly, poco prima dell’attacco era sul luogo intento a fotografare un centinaio di persone che protestavano contro gli estremisti di destra di Charlottesville: “quella è stata l’unica indicazione che stava succedendo qualcosa fuori dall’ordinario. Nel momento in cui l’auto mi ha superato, ho afferrato la macchina fotografica e l’ho seguita con l’obiettivo, scattando quante più foto possibile. È stato un puro riflesso. Anni di esperienza nel fotogiornalismo mi avevano preparato a reagire istintivamente, ed è stata più la memoria muscolare che una composizione intenzionale a portare a quelle foto“.

Nella categoria Feature Photography vincono gli scatti dello Staff Fotografico della Reuters che denunciano le violenze sui rifugiati Rohingya in Myanmar.

In this Aug. 12, 2017 file photo, people fly into the air as a vehicle is driven into a group of protesters demonstrating against a white nationalist rally in Charlottesville, Va. James Alex Fields Jr., the man accused of driving into the crowd demonstrating against a white nationalist protest, killing one person and injuring many more, has a preliminary court hearing Thursday, Dec. 14, 2017. (Ryan M. Kelly/The Daily Progress via AP, File)