FROM MY POINT OF VIEW è la mostra collettiva con cui Metronom inaugura la nuova sede espositiva

Il 24 febbraio 2018 alle 18.00 il Metronom di Modena inaugura la nuova sede espositiva con la mostra collettiva From My Point of View, che presenta opere di Olaf Breuning, Kenta Cobayashi, Mark Dorf e Thomas Kuijpers. Quattro artisti che in modi differenti riflettono ed esplorano le possibilità per l’artista contemporaneo di interpretare il proprio ‘ruolo’.

Irriverente e ironico, Olaf Breuning: l’iconica figura di artista che ritrae, in sella a un cavallo, lancia dal proprio pennello una pioggia di oggetti e parole a una piccola massa adorante e in attesa.

Thomas Kuijpers con una salda presa sull’attualità costruisce la personalità artistica di Donald Trump con la serie One Year.

Mark Dorf con la serie Transposition porta i processi di ibridazione a un livello generale: sono le categorie generalmente accettate e comprese come in opposizione – paesaggio naturale / paesaggio urbano, fisico / digitale – che mette alla prova.

Kenta Cobayashi si lascia trasportare da un flusso tecnologico che sembra casualmente bloccarsi in immagini fisse; questo flusso che appare tendere alla dissolvenza, in realtà è frutto di una personale ricerca estetica.

Con la mostra “From My Point of View” Metronom inaugura i suoi nuovi spazi all’interno di uno storico edificio nel cuore di Modena. Palazzo Montecuccoli degli Erri, maestoso palazzo di origini settecentesche, oggi sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Metronom è una organizzazione fondata nel 2008 da Marcella Manni allo scopo di indagare e promuovere le ricerche della cultura visiva contemporanea. Lo spazio riserva particolare attenzione alle nuove generazioni, ospitando tutto l’anno mostre personali e collettive di giovani artisti, italiani e stranieri, che puntano su lavori inediti, o mai visti in Italia.

Per Informazioni: tel. +39 059 239501 / [email protected] / www.metronom.it

 

 

NO COMMENTS

Leave a Reply