Glasgow 1969, gli esordi scozzesi di Gabriele Basilico

Stasera, giovedì 8 febbraio, alle 19.00 presso la galleria Carla Sozzani di Milano, Giovanna Calvenzi, photo editor, e Umberto Fiori, poeta, presentano il libro: Gabriele Basilico “Glasgow 1969” pubblicato da Humboldt Books. Alberto Saibene sarà il moderatore della serata.

Nell’estate del 1969 Gabriele Basilico, ancora studente, fece un viaggio a Glasgow, in Scozia, dove scattò un rullino di tutte le immagini e le sfaccettature sociali che lo colpirono. Una volta rientrato a Milano, Basilico stampò le foto e le mostrò a Lanfranco Colombo, che decise di allestirgli una mostra nella sua galleria milanese Il Diaframma. Fu la prima mostra di Basilico. Queste foto mostrano uno stile attento all’attimo e al movimento, diverso da quello che lo farà conoscere in tutto il mondo come uno tra i più autorevoli interpreti della fotografia italiana del Novecento.

Il libro Glasgow 1969, edito da Humboldt Books, completa la trilogia Basilico prima di Basilico, dopo Iran 1970 e Marocco 1971, ed è accompagnato dai testi di Umberto Fiori, Pippo Ciorra e di Giovanna Calvenzi, che lo accompagnava nell’estate del 1969: «È un tardo pomeriggio dell’estate 1969. Siamo nella periferia di Glasgow e Gabriele Basilico imbraccia una Nikon F scattando un solo rullino. È in uno stato di grazia, ma nessuno può ancora sapere che quel rullino costituisce l’atto di nascita di Basilico come fotografo».

 

NO COMMENTS

Leave a Reply