Giovedí 25 maggio. Ore 19.00. Secondo appuntamento in Triennale a Milano con le Lectio Magistralis di Fotografia e Dintorni targate AFIP International e CNA Professioni. Protagonista sarà Roberto D’Agostino, scrittore, giornalista, personaggio televisivo, ma anche collezionista e critico di arte e di fotografia, che analizzerà l’impatto sociale della fotografia nel mondo contemporaneo, di come questa si pone come strumento di comunicazione nell’ormai sempre più labile confine tra privato e pubblico.
“Scrivo foto. È il nuovo linguaggio. Mentre la letteratura isola, la televisione esclude, il cinema rende passivo lo spettatore, la fotografia digitale include. Mi attiva perché è condivisibile in tempo reale con il mondo. Fatta fuori l’ingombrante macchina fotografica, si è reinventata come semplice applicazione di quel supermedium tascabile che è lo smartphone. Roland Barthes nel 1980, lungimirante, preconizzava l’epoca social di Facebook e Instagram: “Nell’era della fotografia assistiamo all’esplosione del privato nel pubblico, o meglio, alla creazione di quella nuova valuta sociale che è la pubblicizzazione del privato”.
“Se non trovi un selfie in un profilo, senti di non poterti fidare di quella persona, la cui rappresentazione sociale non può più, ormai, non passare per la rete in formato fotografico.”

La conferenza sarà trasmessa in diretta streaming. Per visualizzare clicca qui dalle ore 19 del 25 maggio.

Lectio Magistralis di Fotografia e dintorni
Triennale di Milano (viale Alemagna 6), Salone d’Onore
Giovedì 25 maggio, ore 19.00
Ingresso gratuito (fino esaurimento dei posti)
Per informazioni: [email protected]

NO COMMENTS

Leave a Reply