di Giada Storelli

La storia della fotografia, ma anche della moda, non sarebbe mai stata la stessa senza le visioni di Irving Penn. Gli stilisti, ieri come oggi, continuano a essere stimolati dalla sua meticolosità compositiva e dallo studio dei dettagli, mentre i fotografi traggono sempre ispirazione dalle raffinate atmosfere e dalla spontaneità ritrattistica che contribuirono a creare il mito del grande interprete americano. «Penn riusciva a guardare ai miei vestiti, sentire la mia voce e rispondermi attraverso la sua creatività». Con queste parole il designer giapponese Issey Miyake inizia il racconto del loro lungo idillio creativo protrattosi per tredici anni, dal primo incontro, nel 1987, grazie a Vogue.


© The Irving Penn Foundation

Il Metropolitan Museum of Art di New York, fino al 30 giugno, celebra il centenario della nascita di Irving Penn con una mostra che si propone come la più grande e completa retrospettiva sull’autore. Con il prezioso contributo della Irving Penn Foundation, le iconiche immagini di Lisa Fonssagrives, gli still life e le immagini dedicate alle tribù della Nuova Guinea, la mostra mette in scena più di duecento scatti che ricostruiscono e celebrano una magnifica carriera.


Info
Luogo: The Met Fifth Avenue – Gallery 199
1000 5th Avenue, New York, NY 10028, Stati Uniti
Ingresso: 25 dollari (il costo comprende l’ingresso
al Met Fifth Avenue, al Met Breuer e al Met Cloisters)
Tel: 212.535.77.10.

NO COMMENTS

Leave a Reply