Le esclusive immagini realizzate da alcuni fotografi naturalistici con il supporto tecnico di Sony hanno rivelato aspetti inediti nelle abitudini degli animali più a rischio nel loro habitat naturale. Animali come il bisonte europeo, che con i circa 3.200 esemplari in vita, sono inclusi nella Lista Rossa delle specie a rischio nel mondo della IUCN – Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.

Anche uccelli come la pulcinella di mare sono stati dichiarati “vulnerabili” nel 2015 e il loro numero sta drasticamente diminuendo. Nel caso dell’otarda minore, un piccolo uccello che sembra indossare uno smoking, si stima che la specie si stia riducendo in Europa al ritmo del 30-49% negli ultimi 30 anni. Sony e la EOCA – European Outdoor Conservation Association hanno collaborato per incrementare la consapevolezza attorno ad alcune delle specie animali più rare a livello mondiale attraverso la creazione di una bellissima serie di immagini
“Forse non tutti sanno che il personaggio cinematografico di Wolverine deve il proprio nome a una specie rara nota in italiano come ‘volverina’. O che il bisonte europeo, il più grande erbivoro del Vecchio Continente, si è salvato dall’estinzione soltanto negli ultimi vent’anni – spiega Cristina Papis, Head of Public Relations & Social Media, Corporate Communications Europe di Sony. Questa primavera, alcuni fotografi naturalisti hanno immortalato questi animali nel loro ambiente naturale, realizzando immagini strepitose grazie all’estensione focale della fotocamera Sony RX10 III: si tratta di Sam Hobson, fotografo britannico e finalista del concorso Wildlife Photographer of the Year nel 2014 e nel 2016; Lassi Rautiainen, pluripremiato fotografo naturalista finlandese; Javier Alonso Huerta, professionista spagnolo; Pavel Kaplun, artista creativo di origini russo-tedesche; e Markus P. Stähli, fotografo naturalista svizzero. La raccolta di fotografie “esclusive” ritrae alcuni dei mammiferi e degli uccelli più a rari a livello mondiale. Fedele al proprio impegno a supporto della protezione della fauna selvatica, Sony ha collaborato con la European Outdoor Conservation Association, che finanzia i progetti di gruppi ambientalisti autonomi a livello internazionale”.

Sam Hobson ha spiegato che: “uno degli elementi più significativi della RX10 III di Sony è il suo peso. La maggior parte delle fotocamere per uso naturalistico sono pesanti e ingombranti, perciò alcune posizioni di scatto possono diventare particolarmente complesse. Potendo, è sempre meglio fotografare un animale ad altezza occhi perché così si ottengono immediatamente immagini coinvolgenti – e questa macchina consente di farlo con facilità, mentre molte altre non sono in grado.”

Ecco alcuni dei suoi suggerimenti per realizzare scatti alla fauna selvatica:

  1. Fotografare sempre l’animale ad altezza occhi.
  2. Prima di prendere in mano la fotocamera, investire del tempo osservando il comportamento dell’animale. Spesso chi fotografa tende a eccitarsi eccessivamente e questo può spaventare l’animale è importante capire il soggetto per ottenere delle fotografie suggestive.
  3. Rispettare il soggetto. Si ha a che fare con un animale nel suo habitat, non con un paesaggio. Non bisogna disturbarlo, perciò bisogna essere molto attenti a come ci si muove.

 

NO COMMENTS

Leave a Reply