La Biblioteca civica di Alba, in collaborazione col Gruppo Fotografico Albese, presenta la mostra Le immagini che suonano “Rock”. Partendo dalla forma di un vecchio LP di vinile, i soci del Gruppo Fotografico Albese hanno unito fotografia e parole, per illustrare due diversi modi di “pensare rock”: quello espresso nei testi delle canzoni capaci di esprimere non solo rabbia, solitudine, amore… ma anche lo stato d’animo di una generazione, spesso in modo forte e passionale.Cosa nasce da una libera associazione mentale: se diciamo “rock”, quale immagine viene in mente? Cosa “vediamo” quando sentiamo pronunciare questa parola? Insomma, che cos’è “rock” per ognuno di noi? Nell’ambiente della musica l’immagine fotografica è utilizzata soprattutto per le copertine dei dischi, un simbolo dello stile del gruppo che, a volte, può diventare vera e propria provocazione. Nonostante negli ultimi anni sia molto cambiato il modo di diffondere ed ascoltare la musica, queste immagini non hanno ancora perso il loro ruolo di icona.
Il GFA, fondato nel 1965, è una delle più longeve e significative associazioni culturali sul suo territorio. Numerose le mostre e i libri curati negli anni. Tante le sensibilità transitate nel gruppo, costruendo una sequenza visiva di mondi “ideali”, quei mondi che ognuno ha nel proprio intimo e che la fotografia può esprimere. La mostra sarà visitabile nelle sale della Biblioteca civica di Alba dall’11 al 29 aprile durante l’orario di apertura della biblioteca (dal martedì al venerdì dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 18; sabato dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18. L’esposizione è chiusa domenica e lunedì. L’ingresso è libero.

NO COMMENTS

Leave a Reply