di Alessandro Curti


Forlì ospita l’esposizione del giovane fotografo Filippo Venturi

Una finestra sul mondo dei giovani coreani, sulle loro abitudini e sul loro particolarissimo stile di vita.
Il progetto fotografico di Filippo Venturi, realizzato nel 2015 e composto da 41 fotografie, racconta di una società uniforme fatta di eccessiva competitività, proiezione all’eccellenza, estrema cura dell’estetica e della disciplina. Lo stile utilizzato dal fotografo è volutamente artificioso, asettico e costruito, perché vuole testimoniare la rapidissima evoluzione della Korea del Sud negli ultimi anni: un processo di modernizzazione e progresso talmente rapido da aver avuto dei duri contraccolpi sulla società e sulla cultura nazionale.
La Korea del Sud, fino agli anni Sessanta, era un paese quasi medievale; nei decenni successivi ha vissuto una crescita rapidissima che l’ha portato a essere fra le nazioni più potenti del pianeta, ma anche fra le più contraddittorie. La società, infatti, ha imposto dei modelli uniformi e omologati che hanno creato diverse problematiche: stress, alcolismo, isolamento sociale e un altissimo tasso di suicidi sono una vera e propria piaga.



Filippo Venturi (Cesena, 1980) è un fotografo documentarista italiano.
I suoi lavori sono stati pubblicati su diversi magazine e quotidiani italiani e stranieri come:
The Washington Post, Die Zeit, Internazionale, Geo, Marie Claire, Vanity Fair, Gente, Io Donna/Corriere della Sera e La Stampa.
www.filippoventuri.it


Info:
Indirizzo: Palazzo del Monte di Pietà, Corso Giuseppe Garibaldi, 45, Forlì
Orari: Martedì-Venerdì 16.00-19.00 Sabato-Domenica 10.00-12.00 16.00-19.00
Lunedì chiuso
Tel: 05.43.19.12.000
E-mail: regnoli41@gmail.com
Web: www.fondazionecariforli.it

fino al 23 aprile 2017


NO COMMENTS

Leave a Reply