Giada Brugnaro – PR & Events Marketing Coordinator di Canon Italia

Canon pare sempre più convinta a intraprendere la strada mirrorless. Dopo le cautele degli ultimi anni, che avevano visto la multinazionale nipponica giocare un ruolo secondario nella partita delle compact system camera, ora l’aria sembra decisamente cambiata. A pochi mesi di distanza dalla presentazione di M5, debutta ora Canon EOS M6, una fotocamera mirrorless che incorpora le più recenti tecnologie fotografiche, tra cui un sensore APS-C da 24,2 Megapixel, autofocus Dual pixel CMOS e processore d’immagine DIGIC 7 in un body estremamente maneggevole dalle dimensioni contenute e con un peso di soli 29 grammi.

EOS M6 scatta a 7 fotogrammi al secondo e arriva a 9 con l’autofocus disattivato. La stabilizzazione video a cinque assi fornisce immagini Full HD 60p perfettamente stabili anche quando si è in movimento, prestazione ulteriormente migliorata utilizzando un obiettivo Dynamic IS, come ad esempio EF-M 15-45mm f/3.5-6.3 IS STM. Naturalmente, per fornire la connettività oggi indispensabile, la nuova mirrorless è equipaggiata con Wi-Fi/NFC e sistema di collegamento continuo tramite Bluetooth a basso assorbimento energetico che consente di visualizzare le fotografie sullo smartphone anche tenendo la fotocamera in tasca o borsa. La nuova M6 può montare il mirino elettronico EVF-DC2 da 2,36 milioni di punti con una frequenza di aggiornamento fino a 120 fps e copertura del 100% del campo per garantire una visualizzazione dell’inquadratura dettagliatissima e fedele alla realtà.

EOS M6 con EF – M 15-45 mm e Mirino elettronico EVF-DC2 saranno disponibili a partire da aprile al prezzo di listino al momento del lancio, rispettivamente di 949 euro e 279 euro.

 

NO COMMENTS

Leave a Reply