Prima mondiale a Brescia della mostra “Leggere” di Steve McCurry, con immagini di persone da tutto il mondo assorbite nell’atto “intimo e universale” di leggere, appunto. L’inedita produzione celebra la prima edizione del nuovo format di Brescia Photo Festival, che debutta il 7 marzo confermandosi nel panorama degli eventi fotografici annuali di livello internazionale. Il Brescia Photo Festival di quest’anno, che si protrae fino al 12 marzo, ha come tema generale “People” ed è promosso e organizzato da Fondazione Brescia Musei e dal Macof-Centro della fotografia italiana, con il sostegno tra l’altro del Comune di Brescia. L’edizione 2017 celebra anche i 70 anni della agenzia fotogiornalistica Magnum Photo, che saranno ricordati con tre diverse mostre per un’esposizione complessiva di 300 immagini di Henry Cartier Bresson, Marc Riboud, Injge Morath, Jean Marquis, Werner Bischof, Ernst Haas, Robert Capa e Erich Lessing. Di queste, 83 sono inedite ritrovate a Innsbruck nel 2006 dopo che erano sparite da decenni. Il festival si svolgerà su due sedi principali, il Museo di Santa Giulia e il MA.CO, dove saranno radunate le principali esposizioni. Molto interessante il Fuori Festival con il suo programma di mostre nelle gallerie e in altri spazi privati della città. Il centralissimo Cinema Nuovo Eden sarà la sede della proiezione di un ciclo di video biografie di grandi fotografi.

Steve McCurry ospite della trasmissione di RAI 3 “Che Tempo Che Fa”

Steve McCurry sarà ospite della manifestazione a luglio insieme ad altri grandi maestri come: Uliano Lucas e Gianni Berengo Gardin. Gli organizzatori del Frestival non nascondono la soddisfazione per essere riusciti a portare a Brescia il grande fotografo statunitense con una mostra in prima assoluta.

 

 

 

NO COMMENTS

Leave a Reply