Proibito. Diane Arbus un’icona della fotografia è lo spettacolo teatrale dedicato alla vita della celebre fotografa scritto e interpretato da Priscilla Giuliacci.

La toccante celebrazione dell’arte e dell’anima della Arbus è stata messa in scena con un interessante gusto intimista e minimalista che perfettamente si sposa con l’opera della fotografa. “Era un genio che ha segnato un cambiamento, ha rinunciato all’Arte per raccontare la Vita – racconta Priscilla Giuliacci. Una donna minuta, silenziosa, eternamente giovane, con in mano un’inseparabile macchina fotografica. Aveva desiderato essere normale, una donna degli anni ’50 come tante, una madre, una moglie, regina della casa e della famiglia, eppure non poteva esimersi dall’essere diversa. Si è spinta sempre oltre il limite perché ‘voleva andare dove nessuno era mai stato’; nel buio di uno sguardo che le era stato proibito; uno sguardo che vuole conoscere, che si lascia attrarre dal diverso, dallo sconosciuto. In quello sconosciuto ci siamo noi e c’era anche lei. Ciò che sembrava tanto osceno agli altri per lei non era che l’immagine di una parte di sé. Perché il disagio non è sempre visibile agli occhi”.
Lo spettacolo, che al momento non prevede repliche e che possiamo apprezzare in questo video pubblicato su YouTube, ci fa attraversare la storia diDiane Arbus, fatta di flash, brevi scatti fotografici che ci portano in un mondo complesso e affascinante.

NO COMMENTS

Leave a Reply