da blogs.adobe.com


Gaia Zuccaro, web designer romana, già protagonista del Creative Meetup Adobe dello scorso giugno, è stata nuovamente ospite dell’evento post Max italiano del 17 novembre, dove ci ha raccontato dei suoi nuovi progetti. In particolare oggi sul blog ci espone il lavoro svolto per il restyling di un’app.

Gaia a te la parola!

Come accade nella vita di molti professionisti nel mondo della creatività e del design, anche io spesso, per uscire fuori dagli schemi della routine e dai progetti “troppo stretti” a tu per tu con il cliente, mi dedico a qualche “side project”, con la precisa volontà di poter dare sfogo alle mie idee, ma anche con l’opportunità di poter collaborare con i miei colleghi (designer o sviluppatori) liberi dalle logiche del progetto su commissione.

Così è nata l’idea di aiutare un mio collega sviluppatore, nel restyling di un’app che aveva creato qualche anno prima.

L’app era questa  :

12

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un’app di sudoku,  che evocava il mondo giapponese e ancora più nello specifico quello dei ninja.

La necessità di un restyling al passo con i tempi era piuttosto evidente!

Nel progetto di restyling però, non volevo snaturare la sua idea originaria. Volevo aiutarlo a mantenere il sapore “orientale” ed il mondo dei ninja che lui aveva voluto evocare, ma volevo farlo dandogli una chiave di lettura più affine al mondo dei cartoon e dei manga che non a questa brutta imitazione della realtà.

Così ho pensato subito che sarebbe stato vincente inserire una mascotte che fosse identificativa per l’intera app, e che, ovviamente fosse un ninja!

Ma io non sono un’illustratrice, ed essendo un progetto che stavamo portando avanti personalmente, non potevo permettermi di coinvolgere altre persone, così ho pensato che la soluzione ideale sarebbe stata quella di rivolgermi al vastissimo catalogo di Adobe Stock, per trovare lì quello di cui avevo bisogno.

Spesso il catalogo di Adobe stock viene usato solo per la ricerca di prodotti di natura fotografica, ma in realtà ha una directory altrettanto vasta e variegata di prodotti vettoriali di altissima qualità. Così ho iniziato la ricerca con le parole chiave “ninja” filtrando i risultati solo per prodotti vettoriali:

3

La ricerca mi ha restituito più di 40 pagine di risultati! Ho iniziato a salvarmi diverse illustrazioni ed icone in una nuova libreria cloud che avevo precedentemente creato

“SUDOKU”.

45

67

Una volta finita questa operazione di ricerca, ho iniziato a visualizzare insieme tutte le mie scelte, fino a che non ho trovato l’illustrazione perfetta per questo tipo di progetto.

8

Non solo il personaggio mi sembrava perfetto, ma mi veniva fornito un set di 9 varianti che avrei potuto riutilizzare per i vari step della mia app.

Partendo dal personaggio, ho deciso di iniziare a costruire tutta l’app. L’unica cosa che mi mancava ancora per cominciare, era una palette colore più vivace dell’originale, ma che ne mantenesse i toni caldi ed orientali.

Così ho deciso di farmi aiutare rapidamente da un altro tool Adobe: Adobe Capture, con il quale ho caricato una foto che aveva il mood cromatico che mi piaceva, e che in automatico mi ha restituito una palette colore di partenza.

9

Ho fatto solo una piccola modifica alla palette fornita in automatico, cambiando il tono marrone, con un tono neutro di grigio, più utile per accompagnare gli elementi della mia UI.

10

Ho fatto una leggerissima variazione cromatica al disegno vettoriale comprato su Adobe Stock, ed ho iniziato a lavorare sull’app. Sono partita dalla splashpage, e a poco a poco ho iniziato a dare forma al resto dell’app.

11

Grazie all’uso delle tavole da disegno su Photoshop e alla libreria cloud, in pochissimo tempo ho creato la mia app con una grafica omogenea e consistente.

12

13

Ed ecco la presentazione finale!

https://marvelapp.com/1g4c870/screen/13710089

e l’app sullo store:

https://itunes.apple.com/it/app/sudoku-master/id858458984?mt=8&ign-mpt=uo%3D4

 

NO COMMENTS

Leave a Reply