Getty Images lancia le sue tanto attese previsioni sui trend visivi che ispireranno e influenzeranno i settori dell’advertising, del design e della comunicazione visiva in tutto il mondo nei prossimi anni.


© Getty Images
© Getty Images

Getty Images, leader mondiale nel settore della comunicazione visiva, ha svelato oggi le sue tanto attese previsioni sui trend visivi. Queste previsioni all’avanguardia nel settore presentano i macro e i micro-trend che influenzeranno il design, la pubblicità e la comunicazione dei brand durante il 2017 e anticipano i linguaggi sociali e culturali che coinvolgeranno maggiormente i consumatori nei prossimi anni.

I sei temi previsti dal team internazionale di antropologi visivi e art director di Getty Images, sono stati identificati grazie a ricerche approfondite e alla possibilità unica dell’azienda di accedere e analizzare le immagini utilizzate in pubblicità, la cultura popolare e i cambiamenti nei comportamenti dei consumatori e della società in tutto il mondo. Questi dati sono ulteriormente integrati dai dati di Getty Images in merito alle ricerche effettuate e alle immagini scelte per i 400 milioni di download che ogni anno vengono effettuati sul suo sito. Tutti questi dati vengono poi analizzati per creare una visione olistica delle tecniche e degli stili relativi alle immagini che ci possiamo aspettare abbiano un impatto durante il prossimo anno.

I trend formano, ispirano e influenzano gli art director, gli editor e gli artisti di tutto il mondo nei settori legati alla creatività, dal giornalismo al branding fino alla pubblicità. Da oltre 20 anni pioniere delle previsioni sui trend visivi, Getty Images ha anticipato con le sue previsioni precedenti i movimenti visivi relativi al gender, alla coscienza sociale, al design, alla tecnologia, ai viaggi e ad altro ancora.

I trend 2017 individuati dagli esperti di trend visivi di Getty Images sono:

Virtualità (Virtuality): La tecnologia sta aumentando le dimensioni del nostro mondo, espandendo i nostri sensi e consentendoci di andare oltre le immagini bidimensionali, entrando in visual in grado di circondarci e di farci immergere nell’immagine. La tecnologia e le immagini stanno convergendo verso un apice che porterà il potere dello storytelling a un livello infinitamente più alto. Sfruttando la realtà virtuale, i brand ci consentiranno di immergerci efficacemente nelle loro storie, creando esperienze condivise altamente emotive che estenderanno la connessione tra clienti e brand oltre i prodotti e i servizi.

Donne grintose (Gritty Woman): C’è un nuovo tipo di donna sulla scena, e l’abbiamo vista emergere da una confluenza di altri trend che abbiamo identificato negli ultimi cinque anni. Sta frantumando le convenzioni e abbattendo muri, più concentrata su ciò che può fare piuttosto che su come appare. È forte. È tenace. È determinata e senza paura di sporcarsi le mani. Non si lascia mettere in secondo piano, trascurare o sottovalutare, e combatterà per quello in cui crede senza chiedere scusa per questo.

Senza filtro (Unfiltered): I brand più competitivi stanno adottando l’estetica del fotogiornalismo per connettersi con i loro clienti più giovani e per portare un tocco naturale e spontaneo al loro storytelling. Il trend “Senza filtro” è l’antitesi della pubblicità patinata; illustra una nuova direzione della fotografia commerciale, uno spostamento verso un’estetica più documentaristica. Si tratta di un trend che apre a un metodo nuovo e dinamico di creazione delle immagini, che si fa notare in mezzo al rumore e porta i clienti a mettersi a sedere e prendere nota.

La rivincita del colore (Colour Surge): Il colore non è più solo uno dei componenti di un’immagine; è diventato la star. La nostra crescente sofisticazione visiva ci consente di utilizzare i colori in modi che rompono le regole e abbracciano combinazioni innaturali. Il trend “La rivincita del colore” sottolinea la possibilità per i creatori di immagini di liberarsi dall’uso tradizionale del colore, o dalle teorie accettate in merito a “quale aspetto qualcosa dovrebbe avere” e consente al colore di guidare il design e di dominare la composizione.

Una nuova ingenuità (New Naivety): Clienti sempre più esperti stanno rigettando l’approccio super costruito che le prime forme di social media avevano generato e stanno invece abbracciando un atteggiamento più rilassato e irriverente. Anche i brand stanno salendo a bordo dello stesso treno. Questo trend riguarda l’utilizzo di visual spontanei e divertenti, e qualche volta spiacevoli. Si tratta di immagini che non sono sempre “on brand” e che hanno uno spirito anticonformista e persino imbarazzante. È tempo di essere bizzarri e rozzi, e di far ridere le persone attraverso questa scelta.

Cittadini del mondo (Global Neighbourhood): La sempre maggiore circolazione di persone, beni e informazioni in tutto il mondo sta avendo un effetto trasformativo sulla società e ha il potenziale per cambiare il modo in cui vediamo noi stessi. “Cittadini del mondo” si riferisce alla tendenza ad abbracciare questo flusso, dal momento che le nostre identità culturali collettive riguarderanno sempre meno il luogo dove siamo e sempre più ciò in cui crediamo e le persone con cui entriamo in connessione. Immagini cross-culturali e socialmente senza confini diventeranno più diffuse mentre i brand impareranno a cambiare e a rispondere alle nostre sempre più complesse identità di consumatori.

“Mentre ci impegniamo a offrire sempre l’immagine giusta per i nostri clienti in un mondo visuale in rapido cambiamento, non è mai stato così importante comprendere come il linguaggio visivo si stia evolvendo e perché,” ha detto Andrew Saunders, Senior Vice President of Creative di Getty Images.

“I trend visivi del 2017 ci vedono a un punto di non ritorno riguardo numerose aree; lo scetticismo a proposito della realtà virtuale è scomparso, sostituito dall’accettazione della sua inevitabilità come spartiacque tecnologico e dall’entusiasmo per ciò che ci consentirà di fare in campo visivo; abbiamo visto la mentalità dei Millenial diventare mainstream mentre i brand abbracciano un’estetica dello storytelling molto più naturale, rivolgendosi verso una creazione di immagini più realistica e di stile editoriale; e siamo arrivati ad apprezzare i big data e il modo in cui ci possono aiutare a comprendere le tendenze sociali e culturali. Basandoci su queste informazioni, speriamo che questo report possa supportare i business nello sviluppo della loro comunicazione in modo sempre più contemporaneo.”

I trend visivi di Getty Images per il 2017 sono stati pubblicati come parte della guida creativa annuale dell’azienda, Creative In Focus. Insieme ad analisi più approfondite dei trend visivi, la pubblicazione presenta un’analisi approfondita dei dati di ricerca e degli argomenti ricercati, che guardano verso la normalizzazione dei taboo e verso i miti e i fraintendimenti dei brand a proposito della comunicazione diretta a un pubblico di Millenial. La pubblicazione inoltre presenta creatori di immagini di talento provenienti da tutto il mondo e, attraverso fenomenali saggi fotografici, mostra il dietro le quinte del wrestling in Mongolia e il processo di rivisitazione della tradizione americana del rodeo a opera della comunità gay. Il libro Creative In Focus di Getty Images è disponibile online qui.

Commenta via Facebook

NO COMMENTS

Leave a Reply