di Alessandro Curti


Dopo aver girato il mondo, torniamo in Italia. Siamo a due passi dalla nostra redazione per scoprire il museo pubblico dedicato alla fotografia contemporanea.


foto-2


Cinisello Balsamo è una cittadina nell’hinterland milanese, costituita da grandi palazzi abitati dai pendolari che quotidianamente viaggiano alla volta del capoluogo lombardo. Il piccolo centro storico, di origine romana, ospita Villa Ghirlanda, un edificio del Seicento edificato dalla nobiltà.
Nell’ala sud del palazzo ha sede il Museo di Fotografia Contemporanea, inaugurato nel 2004 e Fondazione dal maggio 2005.
Si tratta di uno spazio di grande importanza nel panorama fotografico italiano e svolge quotidianamente numerose attività, che vanno dalla catalogazione all’archivio, dalla conservazione di materiali all’organizzazione di mostre, fino ai servizi di attività didattiche per scuole e università.


foto-4


Collezione
Con oltre due milioni di immagini, negativi, stampe in bianco e nero e a colori provenienti da più di 600 autori italiani e internazionali, il MuFoCo possiede un archivio di alto interesse storico per tutto il periodo che va dal dopoguerra a oggi.
Le fotografie della collezione sono divise per aree tematiche che contengono ritratti, reportage e molto altro; buona parte degli scatti proviene da fondi importanti come quelli di Lanfranco Colombo, Federico Patellani e Grazia Neri, per citarne alcuni.
La biblioteca contiene oltre 20 mila libri, tra cui quelli pubblicati dal museo stesso che ha pubblicato oltre 40 volumi su teoria e ricerca della fotografia, oltre ai cataloghi delle mostre.


foto-3


Didattica
I corsi e i servizi educativi per i visitatori sono attivi dal 2006 e sono destinati a tutti, dai bambini agli adulti. Il museo nel tempo ha costruito una serie di collaborazioni con scuole e università, rendendo lo spazio non solo un luogo di esposizioni, ma anche un laboratorio dove sia possibile entrare in confidenza con la fotografia attraverso un preciso programma di promozione e divulgazione.

Mostre
Il MuFoCo nella sua storia ha organizzato oltre trenta esposizioni, ospitando artisti di fama internazionale come Irving Penn, Robert Frank, Gabriele Basilico e molti altri.
Fino al 12 settembre sarà possibile visitare la mostra La forma delle cose di Patrick Tosani, uno tra i più importanti fotografi europei nell’ambito della ricerca artistica.
Tosani ha sviluppato una messa in scena che applica nuovi significati agli oggetti del quotidiano, con inquadrature inusuali, nuove forme e spazi sorprendenti.
Secondo il fotografo, la fotografia è un mezzo non solo descrittivo, ma anche in grado di potenziare e modificare la nostra percezione della realtà, colpendo con forza i nostri sensi.


foto-1


INFO:
Indirizzo: Villa Ghirlanda, via Frova 10, Cinisello Baslamo
Orari: mer-giov-ven 15-19 ; sab-dom 11-19
Tel: 02.66.05.661
E-Mail: [email protected]
Web: www.mufoco.org

NO COMMENTS

Leave a Reply