«The twenty-first
century will be the century beyond the archives»
Wolfgang Ernst


Il crowdfunding di Album di famiglia, finalizzato a pubblicare on-line l’archivio della fotografia privata e familiare (quella che, per intenderci, non vedremmo mai pubblicamente, nonostante racconti la nostra società dall’interno e nel profondo), è in dirittura di arrivo.

L’iniziativa di raccolta fondi si rivolge ai privati, così come alle aziende e ai singoli cittadini. Ciascuno è invitato a sostenere la causa di questo archivio inedito nella maniera più vicina alle proprie possibilità. Perciò vi invitiamo a visitare la pagina di Crowdfunding di Album di Famiglia!
Servirà per conoscere meglio il progetto, i partner, i promotori e il mondo nascosto degli archivi vernacolari.

Album di Famiglia vuole realizzare l’archivio digitale on-line della fotografia privata e familiare.
Per questo ha lanciato una campagna di crowdunding che si concluderà il 5 agosto 2016.


Immagine incorporata 1


In cosa consiste Album di famiglia

Da circa due anni, Glooscap ha iniziato a raccogliere l’informe quantità di fotografie proveniente dagli album di numerosissime famiglie, catalogate in un archivio immateriale costituito dalle riproduzioni digitali delle fotografie stesse. Lo ha fatto in cinque workshop itineranti durante i quali ciascun partecipante ha acquisito competenze di conservazione e catalogazione fotografica e di ricerca artistica sul materiale d’archivio lavorando sulle fotografie dei propri album di famiglia. Alla raccolta e catalogazione delle fotografie di famiglia, il progetto affianca attività di produzione artistica in collaborazione con artisti e curatori che riflettono sulla relazione tra archivio e fotografia contemporanea.

A cosa serve il crowdfunding

Ad oggi la raccolta di “Album di famiglia” conta più di 1500 fotografie digitalizzate e catalogate ma non facilmente consultabili. Con il crowdfunding Glooscap potrà continuare l’implementazione dell’archivio e dare continuità ai prossimi workshop, alla ricerca di archivi nascosti, esposizioni, produzioni artistiche ed editoriali, visto che, oltre alla riflessione sulla fotografia, come principale supporto di riproduzione iconografica e fonte storiografica, Album di famiglia contribuisce all’editing creativo e concettuale.


Partener del progetto
Collettivo Discipula, Giuseppe De Mattia, Francesco Dongiovanni, Simon Menner, Scuola di fotografia F. Project, Spine temporary small press bookstore, Laboratorio Urbano Palazzo Tupputi e  ARCI

Le ricompense
Ai sostenitori il progetto offre in cambio numerose ricomepense tra cui: stampe d’autore in tiratura limitata, serie di cartoline inedite e tematiche (tratte dall’archivio di famiglia), visualizzazioni di opere cinematografiche in anteprima, servizi di brand-content per aziende e produzione artistiche

Per chi volesse sostenere la campagna, sulla piattaforma kisskissbankbank ci sono tutte le informazioni utili, insieme a una vasta scelta di ricompense ispirate ad Album di Famiglia!

https://www.kisskissbankbank.com/album-di-famiglia-archivio-immateriale 

 

NO COMMENTS

Leave a Reply