In occasione della Biennale di Venezia viene presentata la personale dell’artista spagnolo Antonio Girbés, con le sue tredici opere in grande formato sull’architettura irreale.

Cistern © Antonio Girbés
Cistern © Antonio Girbés

Un omaggio ai grandi architetti, da Andrea Palladio a Félix Candela, fino a Pere Compte: le fotografie esposte dall’artista valenciano nascono dal suo grande progetto DELIRIOUS CITY (2006), un lavoro sull’architettura realizzato in varie città europee.
A Venezia arriva REFUGIOS, una serie di scatti in cui convivono pittura, scultura, disegno e fotografia: Girbés ha voluto creare nelle sue fotografie una sorta di città globale in cui gli edifici vivono insieme contemporaneamente, realizzando un mondo surreale e allo stesso tempo verosimile.

Agora © Antonio Girbés
Agora © Antonio Girbés

Grazie all’utilizzo massiccio della prospettiva, le immagini escono dalla bidimensionalità tradizionale della fotografia e danno allo spettatore un’illusione di tridimensionalità profonda, che dà come la sensazione di entrare nella cornice e passeggiare tra gli edifici.
Queste composizioni rappresentano la continua ricerca, da parte dell’uomo, di un rifugio sicuro, come suggerisce il titolo, all’interno di un mondo in cui regnano caos, ansia e paura: in questa condizione precaria, l’arte incarna la salvezza per tutta l’umanità.

Sanctuary © Antonio Girbés
Sanctuary © Antonio Girbés

Info:
Indirizzo: Officina dell’Arte Spirituale – Isola di San Giorgio Maggiore, 30133, Venezia
Ingresso libero
Tel: 04.15.22.78.27
E-mail: [email protected]
Web: www.abbaziasangiorgio.it

NO COMMENTS

Leave a Reply