Venerdì 17 giugno 2016, a partire dalle ore 18:00, presso lo Spazio ARCA, in Via Galileo Ferraris n. 54, a Vercelli (VC), si tiene l’inaugurazione della mostra fotografica “Fotogrammi di Umanesimo futuro. Il Sacro Monte di Varallo A.D. 2050”, con opere di Roberto Rosso, organizzata dall’Associazione Studio Artematta, con il patrocinio del Comune di Vercelli e in partnership con Ethicando Association di Milano (www.ethicando.it) e la Fondazione CRT.Invito FOTOGRAMMI
Chairman dell’evento è Marco Eugenio Di Giandomenico, noto economista della cultura e dell’arte, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, tra i cultural manager internazionali milanesi più attivi in Italia e all’estero in questo momento. Roberto Rosso è illustre fotografo, docente di fotografia e Direttore della Scuola di Nuove Tecnologie per l’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, specializzato nella riproduzione di Beni Artistici; vanta collaborazioni con varie Soprintendenze ed Enti Pubblici, tra cui la Riserva del Sacro Monte di Varallo. Nella sua carriera artistica si occupa anche di fotografia nel campo dell’editoria, con attività di successo, tra gli altri, a favore dell’Istituto Geografico De Agostini, e nel campo della moda e del design.ROSSO DI SERA
Negli ultimi anni ha messo a punto nuove tecniche di riproduzione fotografica orientate verso originali e affascinanti immagini interpretative della relazione spazio-tempo.
L’esposizione “Fotogrammi di Umanesimo futuro. Il Sacro Monte di Varallo A.D. 2050”, che continua fino al prossimo 26 giugno, è l’occasione per “mostrare” il Sacro Monte di Varallo come mai visto prima, valorizzandone la sua storia secolare ed i rapporti con il territorio raccontandone la sua evoluzione, attraverso tecniche fotografiche inedite, nate dall’abilità e l’esperienza di Roberto Rosso.

All’inaugurazione è prevista la presenza di importanti rappresentanti istituzionali e personalità del mondo della cultura, dell’imprenditoria e dell’università, tra cui Maura Forte, Sindaco del Comune di Vercelli, Daniela Mortara, Assessore al Patrimonio Artistico-Culturale, Università del Comune di Vercelli, S.E. Mons. Marco Arnolfo, Arcivescovo della Diocesi di Vercelli, insieme ad alcuni importanti prelati della Curia locale, ed Elena De Filippi, Direttrice del Sacro Monte di Varallo.
Gli attori Giulio Dogliotti e Paolo Ferini Strambi, della compagnia teatrale “I Camalli”, recitano un testo, scritto da Roberto Rosso, che illustra le affascinanti simbologie ed i molteplici significati della mostra, con l’interpretazione musicale del noto clarinettista di origine russa Danila Musikhin.

L’evento fa parte del noto format Betting on Italy (BOI), che rappresenta una piattaforma comunicativa (eventi e non solo) diretta da Marco Eugenio Di Giandomenico, che vuole promuovere le iniziative internazionali relative alla promozione e valorizzazione della cultura, dell’arte e dello stile italiani nel mondo.

Commenta via Facebook

NO COMMENTS

Leave a Reply