Fondazione Exclusiva porta a Roma B/REFLECTED di max&douglas, una serie di ritratti di cinquanta noti personaggi italiani, fotografati attraverso uno specchio, un lavoro che ricontestualizza la pratica del “selfie” e mette il soggetto a confronto con la propria immagine. Realizzata con il patrocinio dell’ONU, è stata esposta alla Triennale di Milano nel 2014 e sarà ospitata presso la sede di AREA81 dall’8 Giugno al 21 Luglio 2016.

LOCANDINA_BREFLECTED_300X210_def2

Scopo primario dei progetti promossi da Fondazione Exclusiva è la costruzione di opportunità per tutte le fasi della catena del valore, attraverso l’individuazione di obiettivi concreti e la scoperta di soluzioni innovative da presentare sul campo internazionale. La mostra rappresenterà quindi un palcoscenico notevole per i giovani talenti che avranno preso parte a Portrait Photography, il workshop gratuito per fotografi e creativi under 35, che si terrà dal 26 al 29 maggio nella sede romana di AREA81, in via Giovanni da Castel Bolognese 81 a Testaccio.
Con l’obiettivo di esplorare il mondo della fotografia di ritratto ai tempi del selfie, il workshop, che sarà realizzato con il patrocinio dell’Istituto Europeo di Design (IED) e grazie alla collaborazione del partner tecnico Allucinazione, vedrà anche la partecipazione dei due celebri fotografi max&douglas. Saranno oltretutto coinvolti giovani creativi – tra cui pittori, street artist, musicisti e scultori – che saranno i volti protagonisti degli scatti. Ragazzi e ragazze pronti a raccontare come le proprie passioni siano fonte primaria delle aspirazioni future.
Tutti i fotografi partecipanti avranno, perciò, la possibilità di esporre e vendere una loro foto – realizzata durante i quattro giorni di workshop – in uno spazio appositamente dedicato all’interno della mostra di max&douglas.


Autoironia, disagio, compiacimento, perplessità. Sono solo alcuni tra i molti sentimenti suscitati dalla serie di ritratti che fanno parte della mostra B/REFLECTED. B come il lato meno conosciuto, ma anche B come beyond nel senso di oltre, come spiegano max&douglas che, con la scelta di questo titolo anglofono, sottolineano la natura sperimentale del loro progetto.
Cinquanta personaggi a vario titolo famosi, uomini e donne, si sono messi in gioco partecipando al rito creativo, ognuno aggirando il proprio convenzionale narcisismo per scoprirne uno nuovo che consente di osservarsi, studiarsi e sorprendersi accettando il rischio dell’imperfezione.

Gli autori vanno oltre il ritratto, nel significato che tradizionalmente diamo a questo linguaggio della fotografia. Per realizzare queste immagini, max&douglas, hanno utilizzato uno specchio, facendone la barriera corporea che separa il fotografo dal soggetto, generando un effetto che rimanda al mittente la propria immagine. Il riflesso, l’altra faccia di sé, disegna la nuova identità, inevitabilmente diversa da quella pubblica, che i personaggi sono soliti dare di loro stessi. Quasi autoscatti, in cui al protagonista è restituito l’ambiguo potere di essere soggetto creativo e oggetto creato dell’immagine stessa. La vocazione seriale di questo lavoro conferisce a personaggi tanto diversi tra loro, l’identità in una mostra che, nella purezza del bianco e nero non rielaborato dagli artifici della post produzione digitale, restituisce l’immediatezza del momento della ripresa, la forza dell’attimo fuggente, la magia dell’incontro del personaggio con se stesso.


Fondazione Exclusiva, l’ente no profit nato nel settembre 2015, è impegnato nella salvaguardia e nello sviluppo della filiera creativa.
Centro di approfondimento per giovani talenti, la fondazione sviluppa programmi internazionali e interdisciplinari di alto valore scientifico e culturale, individuando scambi costanti e percorsi virtuosi tra il mondo dell’impresa e della produzione industriale e quello della creatività pura. Attraverso le proprie attività Fondazione Exclusiva intende contribuire a mostrare, condividere e divulgare il talento dei giovani, per riconfigurare e attualizzare il rapporto tra tradizione e innovazione.
Maggiori informazioni su www.fondazioneexclusiva.org


Max e Douglas lavorano insieme dal 1997, anno in cui terminano l’ Istituto Europeo di Design di Milano. Iniziano a lavorare in campo pubblicitario per clienti come Sony, Philips, Romeo Gigli, Invicta, Americanino, Telecom Italia, Belfe, Adidas, AXN, FIAT e Mitsubishi Electric. Successivamente inizia la collaborazione con numerose ed importanti riviste italiane ed estere, delle quali realizzano numerose copertine; tra queste, Max, Maxim, Sportweek, L’Equipe Magazine, GQ, 24, Rolling Stones, Men’s Health, Raiders, Vanity Fair e Wired. Nel 2002 espongono a Milano la personale “MTV Stills”, prodotta dalla Galleria Grazia Neri e in collaborazione con MTV Italia in cui vengono ritratti tutti i VJ della rete televisiva. Nel novembre 2005 si inaugura presso l’Hotel Hilton Milan la mostra “SPORT’s”, una raccolta di innumerevoli ritratti di sportivi italiani e stranieri, frutto della lunga collaborazione con la rivista sportweek. Nel gennaio 2014 presentano in TRIENNALE MILANO la personale “B/REFLECTED”, una raccolta di 50 personaggi famosi ritratti in bianco e nero da dietro uno specchio, con il patrocinio dell’ONU. La mostra sarà ospitata a Giugno 2016 dalla sede di Fondazione Exclusiva.

NO COMMENTS

Leave a Reply