Electa pubblica Italia a scatti. Il racconto dei grandi fotografi di Giuseppe Matarazzo.

Allegato di posta elettronica

“Se oggi possiamo raccontare la nostra storia e chi siamo lo dobbiamo a una generazione di fotografi che l’Italia l’ha girata palmo a palmo, e scatto dopo scatto ha colto quello che stava succedendo e cosa valesse la pena documentare prima che andasse perduto.“ Con queste parole l’autore presenta il libro nell’introduzione, un volume che racconta l’Italia attraverso chi l’ha guardata dietro l’obiettivo, chi l’ha fotografata per decenni e l’ha vista cambiare. Il passato e il presente, ma anche il futuro, l’Italia che verrà.

invito Italia a scatti

Dieci grandi fotografi scorrono le istantanee di un Paese che non c’è più e offrono una visione che rappresenti l’oggi e il domani, con lo stesso intuito che ha permesso di documentare il passaggio dalla civiltà contadina a quella industriale. Se Berengo Gardin pungola i giovani “senza carattere” e vede un “Paese in declino”, Scianna si muove sulle tracce di un improbabile e moderno bar Jamaica osservando le facce da happy hour. E se Merisio si muove perplesso sotto i grattacieli della nuova Milano verticale, Fontana non rinuncia ad “andare a trovare” con l’ottimismo del colore e la rivelazione dell’invisibile. Ci sono poi i sogni delle bambine del rullino antimafia di Letizia Battaglia in una Sicilia ancora in attesa della primavera. E ancora la luce di Chiaramonte, i giochi d’acqua di Lotti, i reportage di Cito, le pietre di Jodice e la memoria del decano Dondero.

Grandi fotografi che hanno osservato gli ultimi cinquant’anni dell’Italia sapendo aspettare l’istante buono, “senza la fretta di aggiornare il proprio profilo social o di inviare tempestivamente una mail alle agenzie o di bruciare il sito concorrente”, come afferma l’autore.

Dieci interviste, con minibiografie e immagini, anche inedite, per dieci “visioni italiane”, raccolte da Giuseppe Matarazzo, giornalista di “Avvenire” e appassionato di fotografia.

www.italiaascatti.it

Giuseppe Matarazzo, 39 anni, è nato a Siracusa e vive a Milano. Giornalista, lavora nella redazione cultura del quotidiano “Avvenire”. Laureato in Scienze politiche all’Università di Urbino, si è specializzato in politiche territoriali. Ha conseguito il primo master in giornalismo “Leonardo Mondadori”. Per l’azienda di Segrate ha lavorato nei settimanali “Tu”, “Sorrisi e Canzoni” e “Star Tv”. I suoi inizi in Sicilia, alla “Gazzetta del Sud”. Ha collaborato negli anni con varie testate, fra cui “L’Osservatore Romano”, “Prima Comunicazione”, “Campus”, “Panorama.it”. Con Electa ha pubblicato Api. Ottant’anni di storia (2014).

Commenta via Facebook

NO COMMENTS

Leave a Reply