Trucchi e segreti per fotografare uccelli selvaggi in volo

Un rapace in volo è uno spettacolo affascinante, e un soggetto amato da tutti i fotografi. Tuttavia, catturare questa meraviglia con la tua reflex non è così facile come potrebbe sembrare, occorrono abilità e molta pazienza. In questo articolo ti mostreremo alcune tecniche per ottenere il meglio nella tua fotografia naturalistica.

Usa lenti lunghe
Lenti lunghe e fotografia naturalistica vanno a braccetto, soprattutto quando il soggetto si trova in un ambiente da cui devi o vuoi mantenere le distanze. Lo svantaggio è che un teleobiettivo spinto può essere molto costoso.

Un buon supporto
Ti servirà un buon supporto per sostenere l’attrezzatura. Per evitare qualsiasi rischio di danneggiamento alle lenti è preferibile agganciare il treppiedi all’obiettivo invece che alla fotocamera. La maggior parte dei teleobiettivi di grandi dimensioni hanno un anello che permette alla fotocamera di ruotare sia orizzontalmente che verticalmente il che risulta molto utile per questo tipo di fotografia.

Un bel po’ di pazienza
La maggior parte delle forme di fotografia naturalistica richiede una monumentale dose di pazienza, e fotografare uccelli non fa eccezione. Anche in una stazione dedicata all’alimentazione, dove le abitudini degli uccelli sono più prevedibili, avrai comunque bisogno di mettere in conto un tempo ragionevole per ottenere qualcosa. Non sarà necessario star fuori per giorni e giorni, ma dovrai tener in conto una buona giornata e mezzo ed essere preparati a molti insuccessi prima di ottenere dei risultati.

Scatta in Priorità di Tempo
Settate Priorità di Tempo così da poter mantenere un tempo di esposizione veloce, 1/1600 sec. Questo non solo per i movimenti repentini e imprevedibili degli uccelli, ma anche per il peso della lente, che sebbene fissata al treppiedi, può indurre al micromosso.