Miliardario cinese muore a causa di una fotografia

Wang Jian, uno degli uomini più ricchi al mondo, è morto saltando su un parapetto per farsi fotografare con il panorama del Luberon alle spalle.  A causa dello slancio, Wang, che si trovava in vacanza nel villaggio di Bonnieux, non è riuscito a frenare la sua corsa, precipitando nel vuoto da una altezza di quindici metri.
Secondo gli amici che si trovavano con lui al momento dell’incidente Wang Jian si era messo in posa davanti una chiesa a strapiombo e dietro di lui, a protezione dei turisti, solo un muretto alto poco più di un metro; Il miliardario si è però sporto troppo e ha quindi perso l’equilibrio cadendo per quindici metri.

Dopo l’incidente è stata aperta un’inchiesta: il miliardario lascia il gruppo HNA, da lui fondato negli anni novanta; il gruppo, tra l’altro, si trova sotto osservazione da parte del governo di Pechino a causa dei troppi investimenti effettuati all’estero  che hanno provocato per il conglomerato un preoccupante indebitamento. Wang  Jian, specializzato nell’aviazione civile all’Università di Cina, aveva fondato la compagnia aerea regionale Hainan Airlines.
HNA si è poi sviluppato nel turismo e nella logistica,  diventando nel 2017 il primo azionista della banca tedesca Deutsche Bank, con il 9,9% del capitale, davanti alla famiglia dell’Emirato del Qatar.

Immagine in evidenza via www.wsj.com